Fare Spread Trading sul Forex

Lo spread trading nel forex

Quali sono le tecniche che ci consentono di fare trading online e ottenere guadagni elevati? In finanza non possiamo contare su tecniche infallibili, malgrado ciò esistono delle tecniche in grado di dare un profitto indipendentemente dal mercato, tra cui la tecnica dello spread trading.

Spread Trading: di cosa parliamo?

Lo spread trading è una tecnica utilizzata da grandi investitori (dagli hedge fund) e oggi, invece, da molti trader che ormai la conoscono e che ne hanno apprezzato la possibilità di ricavare profitti dalle negoziazioni di strumenti finanziari indipendentemente dal trend del mercato, quindi anche se il trend è ribassista.

Il meccanismo che sta alla base dello spread trading è semplice e intuitivo. Si deve scegliere una coppia di strumenti finanziari da negoziare e si devono compiere due operazioni di segno opposto, acquistando uno strumento finanziario e vendendone un altro. La scelta si deve compiere all’interno di un medesimo settore così da compensare i guadagni originati dall’ascesa dello strumento finanziario acquistato con le perdite ottenute dall’ascesa dello strumento finanziario venduto, o compensando i guadagni derivanti dal deprezzamento del titolo venduto con le perdite derivanti dal deprezzamento del titolo acquistato.

Qualsiasi sia il trend del mercato finanziario di riferimento, nello spread trading la scelta degli strumenti finanziari da negoziare viene effettuata con l’obiettivo di ottenere un guadagno superiore alle perdite. La difficoltà nello spread trading si concretizza nella scelta degli strumenti finanziari da negoziare in senso inverso. In base alla teoria si dovrebbero scegliere strumenti finanziari correlati tra loro e che rispondono alle pressioni del mercato nello stesso senso.

Questo significa che si possono scegliere strumenti finanziari appartenenti a mercati diversi, ma che però siano correlati. In pratica, però, i grandi investitori,  gli hedge fund, preferiscono scegliere coppie valutarie appartenenti allo stesso mercato finanziario, che siano azioni, obbligazioni, titoli di stato, materie prime e valute, optando per lo strumento finanziario in grado di ottenere performance migliori di quelle del mercato, e quello che reagisce nella stessa direzione, ma in misura minore.

Facciamo un’ipotesi, ovvero quella di negoziare 2 strumenti finanziari appartenenti ad uno stesso mercato, dal valore rispettivamente di 10 e 5 euro. Dalla mia analisi tecnica emerge che A è uno strumento finanziario sovraperformante e B è invece sottoperformante e considerando un eventuale trend positivo del settore, decido di acquistare 100 unità di A e di vendere 100 unità di B allo scoperto. Se A raggiunge un valore di 15 e B di 8 il mio ricavo/profitto alla vendita di A e è di 1.500 euro e pago1.600 per la vendita di B. Il risultato netto produce un guadagno netto pari a 200 euro dato dal valore delle vendite = 1.500 + 500, e dal valore degli acquisti = 1.000 + 800.

Se le previsioni sul settore si rivelano sbagliate ed i valori degli strumenti finanziari scendono, possono comunque ricavare un guadagno dalla mia operazione a patto che il  titolo ritenuto sovraperformante sia superiore a quello sottoperformante.

La valutazione dei titoli da inserire nello spread trading viene fatta attraverso lo strumento dell’analisi tecnica, analizzando parametri specifici degli strumenti finanziari sulla base di un’osservazione passata. Se gli strumenti finanziari prescelti sono coinvolti in vicende di difficoltà finanziarie, societarie etc… potrebbero comportarsi in modo imprevedibile, compromettendo tutta la validità del sistema e generando rischi effettivi.

E’ importante, concludendo, scegliere molto accuratamente gli strumenti finanziari da inserire nello spread trading, utilizzando tutti gli strumenti di analisi che abbiamo a disposizione. Se volete avere informazioni su altre tecniche, su http://www.investimentisicuri24.com/ le potete trovare con guide dettagliate e professionali.

L’analisi tecnica è uno strumento di pianificazione essenziale alla capacità del trader di individuare delle tendenze di mercato e di costruirci sopra un percorso finanziario a medio e lungo termine. Imparare a leggere i grafici, anticiparne le tendenze comporta lo studio e la continua formazione.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy