Come scegliere un broker

Come scegliere un broker
23 Giu
8:38

La scelta di un broker per fare trading online non è sempre così semplice ed intuitiva, anzi a volte bisogna proprio concentrarsi sulla piattaforma migliore da sfruttare per fare le nostre operazioni di investimento. Molti trader si avvicinano sempre più alle opzioni binarie, uno strumento semplice e molto versatile con il quale è interessante fare le operazioni di investimento da una piattaforma online.

Nella pagina http://www.opzionibinariefx.com/broker-opzioni-binarie potete trovare qualche approfondimento su questo tema, ma soprattutto dei consigli su quali broker scegliere per fare trading opzioni binarie. Per essere valido un buon broker deve possedere necessariamente delle caratteristiche oggettive, essere innanzitutto un broker legalmente riconosciuto e autorizzato ad operare come intermediario. Non ignorate l’importanza di questo elemento e cercate sempre all’interno di un sito tutte le opportune informazioni al riguardo.

Molti siti si occupano di fare delle recensioni periodiche sui vari broker stilando degli elenchi in base ad alcuni requisiti di qualità: sicurezza, affidabilità, novità e garanzia per gli investitori. I fattori che rendono un broker di qualità sono anche la sua convenienza. Le commissioni rappresentano un primo elemento di valutazione, ma anche il costo delle operazioni, ovvero quanto si può depositare per avviare un trade. Il deposito iniziale, al momento dell’iscrizione, insomma tutti quei costi di gestione, dalle commissioni ai depositi per fare trading.

È chiaro che ogni broker ha una sua politica di gestione, ma sicuramente un’analisi di questi elementi, da affiancare ad altri da prendere in considerazione perché ugualmente importanti, darà come risultato un quadro chiaro ed esaustivo di quali siano quei broker che fanno al caso nostro.

Poi subentrano anche altre valutazioni. Ad esempio se siamo dei principianti, è bene orientarsi per dei broker che hanno piattaforme semplici, ma complete di tutto, anche di risorse con le quale apprendere le basi del trading. Inoltre, una buona piattaforma per principianti dovrebbe proprio offrire un conto demo! Il conto demo offre l’opportunità di fare trading senza mettere a rischio i propri soldi, così che possiamo allenarci e non perdere il capitale investito. E solo dopo aver appreso i rudimenti del trading, anche dal punto di vista tecnico, allora possiamo iniziare a fare sul serio e chi può, spacchi! In ogni caso, è necessario conoscere bene gli strumenti con i quali si vuol fare trading. Le opzioni binarie sono diverse dagli ETF, o dai CFD, ma è bene anche conoscere i vari asset di mercato, perché fare trading con opzioni binarie con le valute è diverso dal fare trading con le materie prime. Per questa ragione, è necessario conoscere materie prime, valute, azioni, indici, titoli…insomma  capire con quali strumenti si vuole operare.

Una volta capito questo, si deve entrare nell’ottica del mercato, quindi fare simulazioni con il meraviglioso conto demo, che ci fa fare tanti esperimenti a costo e rischio zero, e provare le nostre strategie. In base a cosa? Beh, dobbiamo poter leggere i grafici che ci vengono presentati, anche in tempo reale, per capire i trend, i movimenti del mercato, e quindi fare le nostre previsioni. In fondo, più entriamo nel vivo dell’analisi tecnica e del meccanismo del ribasso, rialzo, fase laterale etc…, maggiori saranno le opportunità di profitto.

Non dimenticate mai, a prescindere da asset, mercati e strumenti… nel trading online non si scommette né si gioca, ma si fanno strategie e si adotta una logica ragionevole, che comprende al suo interno anche una buona gestione del proprio capitale. Se non si sanno amministrare i propri soldi, allora il rischio è dietro l’angolo.

« »
1 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code