Locali per italiani in Svizzera: quanto sono frequentati?

locali per italiani in svizzera

Anche se non esistono statistiche ufficiali in tal proposito, uno sguardo alla clientela di alcuni degli adult club più famosi e celebri della Svizzera, come il Bar Oceano Lugano, potrebbe confermare che una buona quota di utenza è… tutta tricolore. Ma quanto sono frequentati tali locali da parte degli italiani?

La risposta è… molto, generando – peraltro – un particolare paradosso. Secondo alcune ricerche l’Italia è infatti il Paese europeo (insieme alla Spagna) in cui gli uomini ammettono di aver avuto un’esperienza eterosessuale con una prostituta in misura più frequente e diffusa di quanto non avvenga altrove.

Uno studio relativamente recente, ad esempio, sostiene come fino al 1960 circa un quarto dei giovani italiani abbia avuto la prima esperienza eterosessuale completa con le prostitute. Le visite ai bordelli –quando ancora erano legali – venivano sostanzialmente considerate parte del processo di raggiungimento della maggiore età per i giovani uomini non sposati, anche se in realtà erano proprio gli uomini sposati di mezza età a costituire una larga parte della clientela.

Oggi in Italia c’è una domanda crescente di servizi sessuali, e la maggioranza dei giovani italiani (secondo una ricerca del 2004, ben il 64,7%) si dichiara apertamente concorde con l’idea di ristabilire i bordelli, e la stessa maggior parte dei giovani adulti non esclude la possibilità di andare con le prostitute.

Ora, considerato che la prostituzione non è legale nel nostro Paese, è intuibile come gli stessi italiani vadano a ricercare l’esigenza di queste necessità al di fuori dei confini nazionali. E, in questo ambito, la Svizzera non può che rappresentare una destinazione privilegiata, per la sua vicinanza e la qualità di tali servizi offerti.

I clienti italiani all’interno dei bordelli svizzeri possono generalmente trovare un ambiente piuttosto accogliente e riservato. Dopo aver pagato un biglietto di ingresso, infatti, è possibile soggiornare nelle aree comuni di questi locali e usufruire di alcuni servizi di ristorazione, come delle sale tv, dei bar o addirittura piscine e saune.

A questo punto, sarà lo stesso cliente e concordare la prestazione direttamente con la prostituta. Che, ben inteso, qui lavorerà a titolo di professionista autonoma, non essendo inquadrabile come dipendente del bordello (un divieto che la legge ha introdotto per evitare e scoraggiare qualsiasi forma di sfruttamento della prostituzione).

Con tale organizzazione, le prostitute in Svizzera sono ben considerabili come ogni lavoratrice, pagando tasse e contributi, godendo di un’assicurazione sanitaria e di un controllo che permette loro di poter svolgere in modo più sereno la propria professione, e i clienti di poter usufruire di tali servizi senza il timore di violare nessuna legge e nessun regolamento.

Infine, a titolo statistico, pare invece che la popolazione mondiale maggiormente favorevole e affezionata alla prostituzione sia rappresentata dagli uomini cambogiani, pronti ad ammettere di cercare con particolarmente ricorrenza i favori delle prostitute locali, anche nel caso in cui siano già sposati e abbiano ulteriori amanti al loro fianco. La prostituzione è dunque divenuta parte integrante della società, e si è radicata in misura piuttosto aperta.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy