Lavoro: il futuro è nell’ ecommerce

ecommerce il futuro

Viaggi, abiti, oggetti di arredo, utensili, ormai anche i più scettici sono soliti fare una buona parte dei propri acquisti mensili su internet ma quanti, al contrario, hanno preso sul serio l’ipotesi di aprire un negozio online? Gli ecommerce non sono certo una novità, neppure per le cittadine di provincia ma, fino a qualche anno fa, il rapporto tra chi decideva di comprare dal proprio pc articoli (soprattutto in piccoli centri) e chi decideva invece di vendere era nettamente sproporzionato.

Da qualche tempo però le cose stanno velocemente cambiando con un vero e proprio boom di negozi online, soprattutto, nei paeselli dell’entroterra dove molti beni sono introvabili. I dati parlano chiaro: l’e-commerce a livello mondiale è aumentato del 20% e i dati che si registrano, nel piccolo, nelle varie province d’Italia, non sono meno incoraggianti. Le licenze per la vendita via internet, per corrispondenza o con il sistema del porta a porta, sono infatti aumentate del 17,2% negli ultimi 5 anni ma i numeri sono destinati a crescere vertiginosamente. Nessuna spesa per locali, bollette e arredi, investimenti minori per il personale e tasse dimezzate hanno fatto in modo tale che, in meno di cinque anni, i negozi online in provincia di Latina siano letteralmente esplosi.

La percentuale, naturalmente, riguarda attività che si basano esclusivamente sulla vendita online ma, oggigiorno, vendere un qualsiasi tipo di articolo e non avere un e-shop vuol dire precludersi affari importanti. Secondo il rapporto sull’ ecommerce stilato dal centro studi e ricerche Casaleggio del resto, il mercato dell’on-line mondiale rappresenta oltre il 7% del totale delle vendite al dettaglio (numeri naturalmente influenzati da Stati Uniti e Cina dove è di gran lunga più sviluppato rispetto all’Italia).

Singolare inoltre come, anche in piena crisi, in provincia, così come nel resto del mondo i negozi virtuali abbiamo subito soltanto una lievissima flessione. Benché molti siano ancora scettici i vantaggi degli acquisti online sono davvero innumerevoli. Per chi vende, infatti, gli e-shop permettono di bypassare il proprio territorio, magari intrappolato in una grave crisi, e di rivolgersi a realtà in crescita. Più liquidità per chi vende altrove o, addirittura, all’estero, vuol dire nuove risorse da investire sul territorio per il rilancio dell’economia locale.

Con un leggero ritardo rispetto all’estero anche in Italia si parla di un vero e proprio boom e, anzi, molte attività stanno utilizzando questa strategia proprio per rivolgersi a paesi in cui la crisi economica sembra ormai un brutto ricordo.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy