Alternanza scuola lavoro: i dati del 2016

Alternanza scuola lavoro: i dati del 2016
04 Dic
9:51

Tra critiche e proposte entusiaste, se ne parla ormai da un anno, ma ora ci sono finalmente i numeri per fare un’analisi concreta. Stiamo parlano dell’ alternanza scuola lavoro, riguardo la quale il MIUR ha finalmente pubblicato i dati relativi ai primi dodici mesi. Vediamo quindi quali sono questi numeri e come si è evoluta la situazione rispetto agli anni accademici precedenti.

L’87,4% delle scuole (statali e paritarie) ha messo in atto l’Alternanza nel AA 15/16 contro il 42% dell’AA 14/15. Tra le regioni con gli istituti più attivi spiccano il Molise (97,8%), l’Umbria (94,9%), l’Emilia Romagna (93,5%), il Piemonte e il Friuli (93,4%). Tra quelle che hanno riscontrato qualche difficoltà troviamo la Campania (73,6%), la Sicilia (77,9%), il Lazio (86,1%) e l’Abruzzo (88,7).

Se si considera invece il miglioramento rispetto alla situazione di pre-obbligatorietà, e si passa quindi ai dati di crescita relativa, Campania (+288% passando da 179 scuole a 560), Sicilia (+216% passando da 196 a 494 scuole), Lazio (+175% passando da 208 a 421 scuole) e Piemonte (+169% passando da 145 a 323 scuole.) fanno sicuramente una bella figura.

Anche per quanto riguarda gli studenti i dati sono incoraggianti: il 90,6% degli studenti delle classi terze (455.062 su 502.223) ha fatto esperienze di Alternanza. Considerando il totale degli studenti delle classi III, IV e V, gli studenti ad aver fatto Alternanza sono 652.641 su 1,4 milioni. Tra le regioni dove più studenti hanno fatto Alternanza emergono in termini di peso percentuale: Marche (62,5%), Umbria (56,8%), Friuli (54, 1%) e Toscana (53,4%).

In termini assoluti le regioni dove più studenti hanno fatto Alternanza sono: Lombardia (105.564), Campania (66.411), Lazio (64.265), Veneto (55.245) e Sicilia (53.554). Le regioni che hanno fatto registrare una crescita maggiore di studenti in Alternanza sono: Puglia (+478%), Campania (+406%), Calabria (+270%), e Sicilia (+258%). Adempiendo all’obbligatorietà dell’Alternanza, le Regioni del Mezzogiorno hanno fatto registrare un notevole aumento del numero e del peso relativo degli studenti che fanno Alternanza.

Nel AA 15/16 151.200 strutture ospitanti hanno accolto studenti in Alternanza (+41% rispetto all’anno precedente): 36% nelle imprese, 12 nelle scuole, 8 nella PA e 7% nel settore No Profit. Il maggior numero di strutture ospitanti si trova nelle seguenti regioni: Lombardia (22%), Veneto (14%), Piemonte ed Emilia Romagna (9%), Toscana (7,7%). Alcune difficoltà sono ancora riscontrate dalle regioni del Mezzogiorno nell’individuare strutture ospitanti: Campania (2,4%), Sicilia (3,8%), Calabria (2%), Basilicata (0,8%), e Puglia (4,7%).

« »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code